Archive for settembre, 2009

Turwubake a gonfie vele

A Musha continua il progetto Turwubake che mira all’autosostenibilità alimentare del villaggio di Padre Hermann e allo sviluppo agricolo del territorio: tutto procede a gonfie vele!!!
Dopo i rilievi topografici necessari è stata stabilita le destinazione di ogni area  (coltivazione, pascolo o erba foraggera) e già dallo scorso maggio sono iniziate le prime semine. Il terreno disponibile per le coltivazioni è stato suddiviso in superfici da un ara (10 x 10 mt.) per facilitare soprattutto il calcolo delle ore di lavoro e delle quantità di sementi e concime necessari a seconda di ogni coltivazione. Alla fine di agosto le are pronte erano già 42 ed entro dicembre se ne prepareranno altre 12 , anche se il lavoro di predisposizione del terreno per queste are è più complicato: la morfologia del terreno e la prossimità dello stagno rendono il livellamento molto più complesso.
La stagione secca che si concluderà a settembre è stata senza dubbio favorevole per i lavori di terrazzamento ma non per le semine; il terreno comunque si è rivelato notevolmente fertile e ricco di sali minerali. Le coltivazioni di carote, mais e cavoli hanno già dato buon frutto, il prossimo turno è quello delle melanzane!!!

Contemporaneamente è partita anche la formazione del personale locale per la gestione del calendario delle colture con le rotazioni necessarie per non impoverire il terreno; questo aspetto è fondamentale per garantire la continuità del progetto nel futuro.
È stata costruita anche una nuova stalla per le mucche e, così come per le coltivazioni, anche nel settore allevamento è iniziata la formazione del personale per una nuova gestione più oculata del bestiame.

Fino ad ora l’irrigazione nei campi è stata svolta tutta a mano, grazie alla forza lavoro di donne e uomini del progetto del sostegno a distanza, ma da ottobre, dopo lo sdoganamento del container che abbiamo spedito a luglio, il progetto potrà avvalersi di un impianto completo di irrigazione che velocizzerà notevolmente il lavoro.
Con lo stesso container arriverà anche il motocoltivatore comprato grazie all’impegno di tutti nelle iniziative pasquali dell’associazione: un’altro passo avanti per facilitare il cammino verso l’autonomia dei nostri amici rwandesi!!!

Un ringraziamento speciale va infine a Guido Acquaroli dell’Ong Amici Dei Popoli, una persona speciale che sta passando 3 giorni alla settimana a Musha per coordinare questo progetto. Guido sta mettendo tutta la sua esperienza, disponibilità (e pazienza) nel portare avanti il progetto TURWUBAKE con grande determinazione e ottimi risultati. Si è inoltre reso disponibile a seguire gratuitamente anche altri lavori che si sono svolti e si svolgeranno nel futuro prossimo per il miglioramento dell’Hameau Des Jeunes S. Kizito (ampliamento della falegnameria, bagni e impianto elettrico della sala polivalente, nuovo villaggetto con i dormitori dei ragazzi,…). Non possiamo che ringraziarlo: sicuramente sta riuscendo a concretizzare tutta la nostra volontà di aiutare chi è più sfortunato di noi!

Qui sotto una piantina del villaggio (disegnata proprio da Guido) indicante le diverse destinazioni dei terreni.

coltivazioni Musha - progetto turwubake

Clicca sulla cartina per ingrandirla

Add comment settembre 6th, 2009


Calendar

settembre: 2009
L M M G V S D
« feb   gen »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Posts by Month

Posts by Category