Archive for agosto, 2012

Barabbas’clowns: un sorriso per il Rwanda – spettacolo a Kibeho

Kibeho, località situata nel comune di Mubuga, a 30 chilometri da Butare e a 35 chilometri da Gikongoro, nella prefettura di Gikongoro, nella regione naturale del Nyaruguru, cerca oggi di rinascere dopo i tragici avvenimenti del genocidio del ’94 e ’95. I luoghi principali sono la Chiesa Kibeho e ​​il santuario di “Nostra Signora di Kibeo”, il resto è fatto di povertà, coraggio e tanta speranza.

Anche i Barabbas clowns hanno voluto contribuire a far crescere questa speranza il 6 agosto, con uno spettacolo entusiasmante e commovente grazie alla partecipazione di un grande pubblico.

“Grazie in modo particolare al Sindaco del distretto che ci ha accolto e ci ha offerto un ottimo soggiorno senza farci mancare nulla, Lo spettacolo l’abbiamo fatto in parrocchia con la collaborazione del gruppo Scout di Kibeo. Intento a coivolgere i giovani del distretto. Una promessa, il primo spettacolo in Italia lo dedicheremo a loro”.  Barabbas

Vedi tutte le foto http://www.facebook.com/pages/BARABBAS-CLOWNS/112281568788285

Add comment agosto 16th, 2012

Barabbas’clowns: un sorriso per il Rwanda- la Foresta Nyungwe (quarta puntata)

Noto come il “paese delle mille colline”, il Rwanda al suo interno ospita montagne, foreste, laghi, cascate e un’infinita varietà di piante e animali. Nella regione montuosa che confina a ovest con la Repubblica Democratica del Congo e a nord con l’Uganda si erge incontrastata la catena dei Virunga. Le piante esotiche e la vegetazione lussureggiante si estendono fino a raggiungere le rive del lago Kivu e la foresta di Nyungwe. Questa foresta è abitata da scimmie, quali gli scimpanzé e i colobi dal pelo bianco e nero, e da più di 70 altri mammiferi. Vi si trovano circa 270 specie di alberi e 300 di uccelli. Farfalle e orchidee, presenti in gran quantità, esaltano la bellezza di quest’area protetta.

Nel cuore della foresta di Nyungwe affiora un piccolo corso d’acqua che procede lentamente verso est raccogliendo le acque di altri torrenti e fiumi che incontra sul suo cammino, per poi immettersi nel lago Vittoria. Da qui le acque discendono rapidamente acquistando impeto e proseguono il loro lungo corso verso nord, oltre l’Etiopia, attraverso il Sudan, fino ad arrivare in Egitto, dove sfociano nel Mar Mediterraneo.

In questo angolo del mondo sono stati confinati i  Twa (o Batwa) da sempre stati ai margini della società ruandese. Vengono considerati Pigmei, ma a differenza di questi non sono fisicamente molto diversi dagli altri ruandesi. I Twa sono stati oppressi dai Tutsi, la minoranza aristocratica e guerriera, come dagli Hutu. È raro che possiedano della terra.
Un secondo gruppo Twa, chiamato anche Impunyu, ha vissuto fino a poco tempo fa nelle foreste dedicandosi alla caccia ed a piccole attività di raccolta. Alcuni di loro hanno curato i campi che sorgono nella foresta di Nyungwe, ma la maggior parte è stata costretta a lasciare la terra. Nei primi anni Ottanta, infatti, la foresta del Gishwati, nel nord-ovest del paese, è stata disboscata per un progetto della Banca Mondiale che prevedeva la creazione di pascoli e piantagioni di tè. Nel progetto mancava un piano di reinsediamento per gli Impunyti, così questi sono stati costretti all’accattonaggio.

Oggi la foresta ospita il campo profughi più grande del Paese!

L’avventura continua…in diretta su facebook http://www.facebook.com/pages/BARABBAS-CLOWNS/112281568788285

Add comment agosto 15th, 2012

Barabbas’clowns: un sorriso per il Rwanda (Arrivo a Kibeo – terza puntata)

Chiamato il “cuore dell’Africa” per la sua posizione geografica ad est subito sotto l’equatore; ma anche la Svizzera dell’Africa, per i suoi splendidi rilievi montuosi con vedute mozzafiato sui laghi, per il suo clima ideale e per il verde rigoglioso dovuto alle abbondanti piogge.

2 agosto – Notte di luna piena sul lago Muhazi, in tenda aspettando l’alba. Esperienza magnifica, in un ambiente naturale immersi nei suoni della natura. non pensiate che facesse caldo, alle 5,30 del mattino faceva veramente freddo!

Le giornate al campo procedono tra spettacoli, lavori faticosi e momenti di creatività in cucina. Raul cucina per quaranta professori. Non ci credevano un umuzungo (uomo bianco) in cucina! Che scuola rinomata! Pasta al pomodoro per tutti! Un successo per Raul.

Leonardo si improvvisa imbianchino. Ma dopo un anno di artistico non poteva fare di meglio! Abbiamo così deciso di dare una bella imbiancata alla casa dei ragazzi più grandi che si stanno sperimentando in autonomia come negli appartamenti Primi Passi.

Si parte per un tour di tre giorni. Prima tappa turistica la casa dei re del Rwanda a Nyanza. Quindi visita alla Foresta di Nyangwe.

Per sera arrivo a Kibeo, il paese dove nel 1982 è apparsa la Madonna. Kibeho è un villaggio nel Ruanda meridionale, nel distretto di Nyaruguru. È noto per le apparizioni mariane che vi si verificarono tra il 28 novembre 1981 e il 28 novembre 1989. Durante il genocidio ruandese, che contrappose TutsiHutu fu sede di due massacri. Il 14 aprile 1994 circa 20.000 Tutsi si rifugiarono nella chiesa parrocchiale e furono massacrati dagli Hutu. Nell’aprile 1995 il villaggio ospitava un campo profughi “protetto” da 32 militari australiani sotto l’egida dell’UNAMIR. Il 22 aprile militari irregolari Tutsi vi massacrarono tra i 4000 e 8000 (altre fonti: 500-2000) Hutu.

L’avventura continua…in diretta su acebook http://www.facebook.com/pages/BARABBAS-CLOWNS/112281568788285

Add comment agosto 14th, 2012

Barabbas’clowns: un sorriso per il Rwanda (seconda puntata)

Alla parrocchia di Karenge dove già l’anno scorso il gruppo capeggiato da Giacomo e Silvia avevano realizzato i campi da gioco dell’Oratorio.

Abbiamo condiviso con i ragazzi la gioia del clown. Il gruppo è ora al completo anche con i Barabba’s Clowns Rwanda. Abbiamo lasciato un contributo all’Oratorio di un milione di franchi (1400€ circa) una goccia in un mare di necessità.

Sempre a Karenge sfida di Basket, i barabba’s risultano vittoriosi! Alla sfida di pallavolo ne escono perdenti!

Il 1 agosto l’esordio a Musha nella sala polivalente.

“La passione che mettiamo – dice Raul Anzaghi – in uno spettacolo è la stessa passione che mettiamo nel donarci a li altri avolte basta poco per rendere felice una persona ma suppratutto rendere felice anche noi stessi”. Un momento di semplice condivisione con un naso rosso che ci ha permesso di comunicare al di là della lingua.

L’avventura continua…in diretta su facebookhttp://www.facebook.com/pages/BARABBAS-CLOWNS/112281568788285

Add comment agosto 14th, 2012

I Barabbas’clown in Rwanda un mese di spettacoli, solidarietà e fratellanza.

Partiti il 23 luglio dall’aereoporto di Malpensa, dopo  un viaggio di oltre 15 ore, Raul, Antonio, Leonardo, Diego e Massimo sono sbarcati all’ aereoporto di Kigali alla volta di Musha. Una visita al villaggio dove vivranno per circa un mese e subito la vena artistica dei clown, incontenibile, pulsa per lo spettacolo. Esordio alla Pizzeria Sole e Luna di Kigali, che sa poco di Rwanda e tanto d’Italia.  Una festa animata dal gruppo musicale dei giovani del Centro Salesiano di Gatenga. Hanno contrinuito a rallegrare la serata con le loro gags.

La vita al villaggio è impegnativa e clown di sera, i Barabbas di giorno contribuiscono all’economia della scuola, in armonia con i ragazzi e tanto, tanto lavoro. “Giornata impegnativa al villaggio, abbiamo lavorato con i ragazzi del Villaggio tutta la mattina. Al termine bagno nel lago conn loro. Sempre lavoro, abbiamo preparato la sala polivalente, un mega teatro che abbiamo all’Hameau des Jeunes. Alla sera ci sarà la prima dello spettacolo intero che inizierà agirare per il Rwanda”.

L’avventura continua…in diretta su facebook http://www.facebook.com/pages/BARABBAS-CLOWNS/112281568788285

Add comment agosto 13th, 2012


Calendar

agosto: 2012
L M M G V S D
« lug   apr »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Posts by Month

Posts by Category